CARNE BLU. STUDIO SU «UN ORLANDO»

15,00

Autore: FEDERICA ROSELLINI, FIONA SANSONE, NADIA TERRANOVA
Editore: GIULIO PERRONE EDITORE
Collana: TEATRO
ISBN: 9788860045805
Pubblicazione: 08/07/2021

Disponibile (ordinabile)

COD: 9788860045805 Categorie: , Tag:

Descrizione

Sulla Luna, molte maree fa è nato Orlando, ed è nato di mille anni e tre mesi e quarantadue e quattro anni.
È nato piccolo ed è nato vecchio.
È nato libero dal Tempo, perché sulla Luna il Tempo è nel Vallone delle cose perse.
È nato umano più degli uomini, ma un po’ più fragile di tutti loro, perché Orlando nella cassa toracica non ha il cuore.
Sotto la sua tuta da palombaro troppo grande, sotto la canottiera bianca, a sinistra, ha una tasca di stoffa in cui nuota Sunny, un pesciolino dorato.
L’unico Tempo che Orlando conosce è scandito dal battito della coda di Sunny sul torace, perché Sunny è il suo cuore.
Quando lo libera in acqua, Orlando cambia genere e natura, inizia un viaggio di metamorfosi: i suoi capelli scivolano fuori e si arrotolano dentro, i seni spuntano e si ritirano, il sesso si allunga o nidifica nel ventre.

Orlando è: è le domande di tutti i bambini, è una fiaba nera, la ricerca delle cose perdute e mai dimenticate, la messinscena di ciò che è sotto l’epidermide, è la storia dell’acqua, della maternità dei padri, della nascita delle madri. Agli occhi insegna come vedere al buio, al cuore come essere libero. Dallo scambio epistolare tra Virginia Woolf e Vita Sackville-West nacque Orlando, l’idea e il libro, l’uomo e la donna; cosa accade quando dopo un secolo il gioco si ripete, ma le scrittrici sono tre?

Federica Rosellini ha dato alla luce “Carne blu” e Fiona Sansone e Nadia Terranova si sono fatte ostetriche. Insieme si muovono come esperte astronaute nella più mitica delle scenografie: anelano all’incanto nella cornice realista. Scelgono il satellite più vicino alla Terra, vicino abbastanza da essere visto a occhio nudo, ma sfuggente al punto da nascondersi sempre per metà.